Giovedì, 15 novembre 2018

9 Novembre 2008: Grazie!

Voce e ChitarraI biglietti per le due date di beneficenza del 16 e 17 novembre sono andati esauriti immediatamente all'apertura delle prevendite domenica mattina; non poteva essere altrimenti, dato che alcuni fan si erano messi in fila già molte ore prima.

Sia direttamente ad alcuni di noi che tramite posta elettronica ci è arrivata forte la richiesta di fare alcuni ringraziamenti. Eccoli direttamente dalla mail di una fan, scelta tra quelle arrivate in redazione.

Prima di lasciarle spazio però permettete a noi di ringraziarvi per il modo in cui siete "fan" ed esprimete la vostra passione per la musica di Luciano!

---------- Forwarded message ----------
From: (una fan)
Date: 2008/11/10
Subject: di ritorno dalla "veglia"

Buon giorno!

Ore 8:30 del mattino, ho dormito dodici ore...
Non scrivo quasi mai, ma stavolta mi voglio proprio far sentire, sono fiera del posto in cui abito e del gruppo di "fan" a cui appartengo!

Sabato pomeriggio ho cominciato la fila per i biglietti all'Asioli. Erano le due, distribuivano i numerini per metterci in coda in ordine di arrivo, io ho avuto il 41. Ogni due ore facevano l'appello per controllare la lista di quelli che erano in fila (durante la notte è stato fatto ogni tre ore), nelle due ore tra un appello e l'altro ovviamente non eri obbligato a rimanere lì in coda. Sono intervenuti i carabinieri ad assicurarci che se qualcuno non avesse rispettato la fila o il sistema che avevano trovato per mantere l'ordine ci avrebbero pensato loro, il bar accanto al teatro è rimasto aperto tutta la notte, la protezione civile è venuta a montarci i gazebi per la pioggia e i bagni, il custode del centro sociale di fronte al teatro ci ha detto che se qualcuno aveva bisogno potevamo andare da lui perché rimaneva aperto tutta la notte. Una volante dei carabinieri è rimasta vicino al teatro dalle undici di sera fino al mattino.

Alle quattro del pomeriggio i primi 160 numeri (ovvero i posti in fila per chi aveva il biglietto assicurato, considerando la disponibilità di posti e il fatto che si potessero acquistare due biglietti a testa) erano finiti.

Alle sette del mattino abbiamo dovuto incanalarci in fila nell'ordine di arrivo: al mattino presto era arrivata troppa gente che protestava. Dopo una notte intera quelle tre ore sono sembrate le più lunghe! Ma poi, finalmente hanno aperto la biglietteria... c'è un solo terminale e della vendita si occupava una ragazza che ti faceva scegliere il posto sul monitor, tu indicavi il posto scelto e mentre si stampava il biglietto pagavi al ragazzo che era accanto, sono stati di una sveltezza prodigiosa!!! il mio turno di entrare in biglietteria è arrivato dopo una manciata di minuti... fila e posto centrale in platea!!! sono tornata a casa saltando... poi mi son trovata degli ospiti e ho dovuto rimanere sveglia fino alla sera!!! Santa pazienza...

Comunque, ci sono dei ringraziamenti doverosi da fare... un grande GRAZIE! al comune di Correggio che si è "occupato di noi", grazie ai carabinieri che hanno "vegliato" con noi, grazie anche alle persone che abitano in corso Cavour, che ci hanno sopportato tutta la notte senza tirarci le secchiate d'acqua, grazie a tutte le persone che sono state lì, a chi si è preso la briga di rimanere in pianta stabil davanti al teatro per controllare gli appelli, distribuire numerini e spiegare decine e decine di volte come funzionava la nostra organizzazione, grazie a tutti quelli che erano in fila con me civilmente e rispettosamente, senza tentare di "barare", che hanno reso un'esperienza disagevole un qualcosa di divertente e memorabile, grazie a tutti quelli che ho rivisto e a quelli che ho conosciuto (ci si vede domenica!!!), grazie anche a Pietro e Jarno che ci sono venuti a trovare al mattino. Grazie a tutti... anche a una persona che diceva che "certe notti sei sveglio o non sarai sveglio mai".

Alla prossima.
(una fan)

Mercoledì, 12 novembre 2008